13 August 2007

9° g - 13 AGO: Vava’u – Foe’ata, whale watching

Uscita finalmente per whale watching. Delle svariate aziende che offrono il servizio, usiamo Dive Vavau. Ci porta in giro Karen con un marinaio, brava  e gentile, ci ha anche dato qualche dritta su locali di Neiafu, anche se un po’ sopra le righe nel suo ruolo di comandante della barca.

Usano un enorme gommone che porta 10 persone. Ci vengono a prendere a Blue Lagoon e stiamo con loro tutto il giorno. Tariffa 120 dollari a persona.

In pratica si comincia a girare in barca nelle zone dove di solito passano le balene, anche se ovviamente sono animali selvatici e non troppo prevedibili. Poi quando si avvista una balena tranquilla ci si avvicina e si scende in acqua a piccoli gruppi con maschera, pinne e boccaglio, cercendo di avvicinarsi ma non troppo e comunque senza toccarle.

Dopo un'ora circa di navigazione primo incontro con un cucciolone di un paio di tonnellate, se ne va solo soletto a spasso vicino alla superficie. Ci mettiamo pinne e maschera e siamo in acqua in 4 persone per un paio di minuti indimenticabili! La balena ci vede, prima ci viene incontro, poi si immerge davanti a noi, e quindi riemerge a pochi metri di distanza con il muso incuriosito puntato direttamente su di noi. Quindi gira le pinne e se ne va. Dopo poco lo incontriamo ancora, torniamo in acqua per un altro fugace incontro prima che il piccolo ci lasci.

Mentre siamo in giro con gli occhi puntati sul mare per avvistare le balene faccio due chiacchiere con Karen. Ha fatto da guida sub in giro per il mondo per sette anni, ha lavorato su varie barche, anche Aggressor e Dancer, poi con il suo fidanzato si sono messi in proprio quando hanno deciso che ne avevano abbastanza di andare per mare e volevano stare insieme con i piedi per terra. Dice di amare molto gli animali ed in particolare di aver fatto un patto con gli abitanti del mare: lei non li mangia e loro non mangiano lei. (!) Valla a capire, sembra che ci creda veramente. Le auguro di non dover spiegare un giorno a qualche squalo affamato che lei ha rispettato la sua parte del patto e si aspetta altrettanto!

Sul finire della giornata ancora incontri con balene, ma nuotano veloci e non ci è possibile entrare in acqua per avvicinarle.

Si rientra verso le 3 del pm, ma la bella giornata in mare non è ancora finita. Prendo un kayak doppio con B. e ce andiamo a pagaiare per la laguna, raggiungendo un'isoletta antistante la nostra. Due chiacchiere sulla spiaggia mentre il sole comincia a piombare sull'orizzonte, in compagni di un serpente di mare a strisce bianche e nere che vediamo aggirarsi nei pressi della battigia. B. ieri lo aveva visto su un libro di animali della zona di Feleti... velenosissimo!

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.