10 September 2018

Giardino e food court a Shanghai

Visitiamo il palazzo, anzi i palazzi del giardino "Yu", costruito durante la dinastia Ming intorno al 1560 e poi distrutto nei secoli durante successive vicissitudini belliche e sempre ricostruito. Tradizionale architettura cinese: costruzioni in legno con il tetto a baffo, bacini d'acqua brulicanti di pesci colorati, statue, ponti.





Dopo la visita, giustamente affamati, andiamo in un enorme "food court", non so bene come tradurre questo concetto di un enorme ambiente, su più piani, con dozzine di ristoranti indipendenti al suo interno. Frequentati da locali come da turisti, giovani e anziani. Il tutto generalmente abbastanza economico e sempre molto informale.

Mentre mia moglie va a comprare il pranzo (delego a lei questi giorni, ogni volta è una sorpresa) prendo un tavolo e mi siedo a guardare i famelici avventori che mi sfilano davanti. Tutti sempre molto seri in viso, non sembra che si stiano divertendo. Forse non si stanno divertendo, sono in pausa pranzo dal lavoro. Molto disciplinati, il che non è sempre il caso in Cina, fanno la fila con pazienza al buffet ed alla cassa.

Poi una sorpresa, ma non è il piatto scelto da Lifang. Sono alcuni poveracci, hanno l'aspetto di essere senza tetto, comunque senza cucina perché si avvicinano ai tavoli appena vanno via i commensali per raccattare gli avanzi. Molti cinesi hanno un po’ il vizio di ordinare troppo, o comunque di mettersi troppo sul piatto, soprattutto quando il prezzo è fisso al buffet. Risultato è che ci sono spesso porzioni esagerate che poi non sono finite e restano lì. I poveretti si avvicinano con una bustina di plastica e racimolano il loro pranzo. 

Qualche volta si avvicinano a chiedere a chi sta ancora finendo di mangiare, prima che vada via. Uno viene pure da me, ma poi vede che il tavolo è ancora vuoto, sto aspettando anche io, e se ne va. Un po’ triste vedere chi ha fame in mezzo a tanta pantagruelica opulenza. È la prima volta che mi capita in Cina.


No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.