29 December 2002

12° g - 29 DIC: arrivo a Bhopal, Sanchi

Arrivo con un’ora di ritardo a Bhopal. Alcuni notano che il treno aveva fatto sosta a Vidisha, paese vicino a Sanchi. Se la meta fosse appunto Sanchi, come lo era per noi, converrebbe scendere prima dal treno e dare appuntamento al bus colà e non a Bhopal.

Pomeriggio di visita agli stupa di Sanchi, prevedere almeno tre ore. Il sito è di massima importanza nella storia del buddismo, che nasce in India e sotto Ahola ne diventa anche la religione ufficiale anche se ora da questo paese è quasi completamente scomparso.

Interessanti incontri con giovani turisti indiani. Vengono da Mumbai, sono evidentemente ben istruiti e sofisticati, parlano bene inglese. Elementi della classe media indiana che emerge. Mi fa molto piacere incontrare indiani così, fuori dagli stereotipi cui siamo abituati e di mentalità aperta, almeno ad una prima impressione, secolare, globalizzata! Gente con la quale ci possiamo capire facilmente.

Hotel: Traveller’s Lodge, bel posto nel verde ma struttura appena sufficiente, gestore antipatichetto anziché no, ci ha dato fastidio che trattasse male il personale.

Ristorante: Ce ne sono un paio in paese, noi abbiamo mangiato (discretamente) in albergo, poi ci hanno acceso un fuoco in giardino dove abbiamo passato qualche ora di riposo, chiacchiere e partite di tresette…

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.