13 November 2009

Recensione film: Dallo Zolfo al Carbone (2008), di Luca Vullo, *****

Sinossi

La storia e le sofferenze degli emigranti siciliani in Belgio che il giovane regista Luca Vullo ha voluto raccontare in Dallo zolfo al carbone, documentario di 53 minuti che prende spunto dal Patto Italo-Belga del 1946, accordo firmato dal primo Presidente della Repubblica Luigi Einaudi che con questa astuta mossa assicurava non solo un lavoro certo ai tanti disoccupati italiani, e nella fattispecie meridionali, ma anche una sicura fornitura energetica all’Italia in tempi di crisi post-bellica. La realtà dei fatti, quello che veramente è significato accettare quell’accordo, ci viene raccontata dalla viva voce, a volte rotta dalla commozione, a volte sorprendentemente energica, dei veri protagonisti della vicenda, coloro i quali nel dopoguerra erano bambini o ragazzetti e che, pane duro e coraggio, sono saliti su un treno e hanno raggiunto quelle preziose miniere di carbone.

Recensione

Il documentario è assolutamente unico nel suo genere, è coinvolgente ma allo stesso tempo mantiene il necessario distacco per assicurare una ricerca solida e per quanto possibile oggettiva. Alle commoventi interviste è abbinata una narrazione storica degli eventi. Alle riprese sul posto sono abbinati filmati di repertorio del tempo che meglio possono dare l'impressione della situazione in cui si vennero a trovare i minatori siciliani.

Un trailer del film è visibile qui.

Ulteriori dettagli disponibili sul sito del film.

Sono grato a Turi e Nathalie del Faito DOC Festival per avermi fatto conoscere questo documentario.

The DVD is in the original Italian language but is available with English subtitles.

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.