13 March 2011

Recensione: Storie Africane. Viaggio in Tanzania, di Andrea Berrini, ***

Sinossi
"Presto non so più quanta strada ho fatto, quanta ne manca. E' un sentiero qualsiasi, in una campagna qualsiasi, ma il caldo è umido e appiccicoso, e nella foschia in fondo si intravede il lago Vittoria. Sono in mezzo all'Africa, da solo."

Recensione
Diario di due viaggi in Tanzania, nel 1982 e nel 2001. Berrini viaggia da solo e cerca di immergersi nella realtà locale, di capire, di immedesimarsi. Ci riesce in larga misura, anche grazie alla conoscenza dello Swahili. Coinvolgono le sue descrizioni di rocamboleschi incontri con politici, artisti, missionari, cooperanti europei,... Per questo il libro è da consigliare per chi vuol viaggiare in quel paese.

Non convince invece l'autore quando vuole attribuire i problemi economici del paese solo al passato coloniale europeo ed all'intervento delle istituzioni finanziarie internazionali. Il socialismo in Tanzania è fallito come dappertutto nel mondo, e dopo la fine della guerra fredda anche qui, come altrove, si è cambiata rotta perché quella vecchia non era più percorribile.

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.