29 July 2006

6° g - 29 LUG: Varie attività nella valle di Leh, rafting, birra chang

Oggi il gruppo si divide. Io vado con una metà a fare rafting sul fiume Indo (900 Rs/pax, no TLF, compreso pranzo caldo buffet servito in un ristorantino a fine navigazione). Mehraj organizza tramite una ditta locale specializzata, vengono a prenderci in albergo e si va fino al fiume, dove ci si imbarca in grandi canotti da 7-8 persone. La navigazione è lenta e molto piacevole, si gode di una prospettiva diversa a vedere la valle dell’Indo dal basso, con la strada su in alto, tagliata sul costone brullo. Ci si bagna nelle rapide (sono sei) ma non c’è assolutamente alcun pericolo. Forniscono salvagenti ed un contenitore stagno per macchine fotografiche, vestiti ecc. La navigazione dura 3 ore circa finisce poco dopo la confluenza dell’Indo con il fiume Zanskar, presso Nimu.

Quelli che non son venuti al rafting hanno fatto attività in proprio, chi in jeep per monasteri, chi a fare un piccolo trek per la valle.

Nel pm ci dividiamo ancora in piccoli gruppetti per attività varie. Io vado con Gianni e Luisa a vedere lo stupa Shanti, moderno, donato dal Giappone, con vista spettacolare sulla città.

Poi andiamo al Sankar Gompa, piccolo gioiellino subito fuori Leh. Non c’è nessuno, solo un francese che fa foto digitali per ricostruire una visualizzasione panoramica dei ricchi e ben conservati affreschi sul PC. Molti mobili, affreschi e strumenti musicali di grande pregio. Cortile ben tenuto, oasi di pace. Poi saliamo al Tsemo Gompa, in rovina, ma vale andarci per la vista. Passiamo davanti al palazzo reale di Leh, ma non ci entriamo, è completamente in abbandono.

Stasera al ristorante Summer Harvest provo la birra d’orzo locale (chang) che va prenotata anticipatamente e viene venduta sfusa ad un prezzo molto minore di quelle in bottiglia (20 Rs al litro). Ha un sapore quasi dolce, poco frizzante, a me piace, se non altro come curiosità, ma alla maggior parte del gruppo no. Come al solito gli italiani sono molto restii a provare cucina e bevande di altre culture.

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.