25 October 2003

9° g - 25 OTT: Da Kedarnath a Rudraprayag

In mattinata visita al tempio di Kedarnath. Una dozzina di sadhu si godono l’ultimo sole della stagione seduti per terra nel cortile antistante. Qualche famiglia di fedeli viene a pregare, si ode a tratti il tocco della batteria di campane poste in cima alla scalinata che conduce al tempio, dove si può entrare ma non fotografare. Un netturbino raccoglie l’immondizia, la depone in una sbilenca carriola, da fuoco al tutto e si avvia tranquillo, trascinandosi dietro il suo carico incendiato! Poi ci incamminiamo verso il lago Gandhi Sarovar dove furono disperse le ceneri del Mahatma; si sale per poco più di un’ora, facile camminata tranne per un punto dove si deve attraversare una cascata al guado, togliendosi le scarpe e le calze e immergendosi fino a metà polpaccio nell’acqua cristallina e freddissima.

Ai bordi del lago ci fermiano a goderci sole e panorama, tempo perfetto, stiamo a torso nudo per qualche ora, verrebbe voglia di non tornare più giù ma, come sempre è ancora l’orologio il nostro nemico, abbiamo troppa strada da fare e con questi tornanti a strapiombo è assolutamente sconsigliato viaggiare; di notte! Inoltre all’orologio si è alleato il calendario, e fra un paio di giorni tutti i templi chiuderanno per l’inverno dunque dobbiamo; raggiungere Badrinath al più presto.

Tornati a Kedarnath rifacciamo la discesa per Gaurikund e ritrovato Pappu che chiacchierava con un collega, ripartiamo per Rudraprayag, una; delle cinque confluenze tra le sorgenti del Gange, e le confluenze, assieme alle sorgenti e le foci, sono considerate le parti a più alta energia sacra dagli induisti. Arrivati alloggiamo al Monal, un moderno albergo in periferia, un po’ “fuori tema” rispetto a come ci siamo abituati a stare nelle valli sacre ma le alternative erano veramente improponibili, luride pensioni umide e bisunte, forse adatte ad espiare le colpe dei pellegrini ma troppo repellenti ai nostri pur avventurieri spiriti!

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.