24 October 2003

8° g - 24 OTT: trasferimento a Kedarnath

Sveglia all’alba e raduno di pellegrini (tanti) e turisti (solo noi) all’inizio del camminamento verso il tempio, fa freddo. Decine di cavalli masticano biada e pompano vapore dalle narici; i rispettivi cavallanti imbacuccati li bardano e si preparano alla giornata; si negoziano le tariffe, Fabrizio e Simona si fanno a piedi i 14 km di salita, io invece imito i pellegrini indiani e salgo su un cavallino... tanto per immedesimarmi nella vita SPIRITUALE locale! Pellegrini a cavallo, a piedi, i più anziani o ricchi sul “doli” una portantina che 4 uomini si caricano sulle spalle per tutto il tragitto (circa 6-7 ore, 1600 metri di dislivello, 2000 Rs, circa 40 Euro, 10 a testa, sembra una miseria ma è una settimana di stipendio medio per un indiano). Il sentiero di pietra si abbarbica sul costone della valle del fiume Mandakini, la terza componente del Gange che incontriamo nel nostro viaggio. Paesaggi maestosi, tempo perfetto, solo qualche nuvola sporca il cielo nel primo pomeriggio, cade qualche goccia d’acqua verso le 5 ma la sera è di nuovo limpido.

Arrivati a Kedarnath troviamo un paese fantasma, ci sarebbe potuto venire benissimo Sergio Leone per una delle sue scenografie; sono andati via quasi tutti, solo gli ultimissimi pellegrini della stagione. Quasi tutti quelli che sono saliti con noi da Gaurikund vanno a pregare al tempio e si rimettono subito in marcia per scendere a valle.  Aggirandoci per le vie deserte troviamo un figuro che ci propone una camera in una casa privata, accettiamo, non hanno il coraggio di chiederci più di 150 Rupie (3 Eur) per una tripla. Freddissima, ma non abbiamo alternative. Arrivati in paese facciamo una prima passeggiata, sulla sinistra guarando la valle ci si arrampica in 10 min su un cucuzzolo con tempietto di Shiva, il solito tridente, una batteria di campane luccicanti. La sera i nostri padroni di casa ci fanno anche da mangiare, un frugalissimo pasto vegetariano, ma santo speck e santa nutella ci soccorrono ancora!

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.