06 November 2000

Recensione: Straneurocrate, di Marco De Andreis, *****

Il miglior libro per capire l'Unione Europea senza annoiarsi a morte nel tentativo! Parafrasando il film di Kubrik "Il dottor Stranamore", De Andreis racconta di come "ha imparato a non preoccuparsi e ad amare l'Unione Europea", cioè i suoi anni a Bruxelles, dove ha lavorato come membro del gabinetto della Commissaria Bonino alla fine degli anni novanta. Egli usa l'esperienza personale per sviluppare un lungo ragionamento induttivo sulla macchina comunitaria, da una parte, e sulle politiche europee degli stati membri, dall'altra.

Da europeista convinto quale sono, il libro mi ha confermato una cosa: far gestire le cose a Bruxelles mi piace sempre di meno, ma resta forse il male minore rispetto ad un ritorno di poteri agli stati nazionali, oggi inadeguati a far fronte alle sfide del XXI secolo.

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.