19 June 2007

Recensione: Nagasaki Per Scelta o Per Forza, di Fred Olivi, ****

Fred Olivi in his B29
Sinossi

Oscurata per più di cinquant'anni dalla più nota missione dell'Enola Gay su Hiroshima e dalle poche e cattive informazioni diffuse e coperte da segreto militare, la missione del B29 Superfortress "Bockscar", compiuta il 9 agosto 1945 su Nagasaki, è rimasta fino a oggi quasi sconosciuta. Scritto dal copilota del "Bockscar", Luogotenente Colonnello Fred J. Olivi, italo-americano di prima generazione, "Nagasaki per scelta o per forza" rivela i veri dettagli legati alla Missione 16, le fasi segrete dell'addestramento e i dati sull'impiego di "Fat Man", la bomba atomica al plutonio tre volte più potente di quella all'uranio sganciata su Hiroshima pochi giorni prima.


Recensione

Tutto potevano immaginare i genitori dell'autore quando lasciarono la Toscana nel 1905, per cercare fortuna in America, ma non che il loro figlio avrebbe sganciato l'arma più potente che si sia mai inventata sul lontanissimo Giappone. Prima che una storia di guerra questa è la storia personale delle vicende di uno dei milioni di italiani che hanno contribuito a fare l'America, in pace come in guerra. Fred entrò in aeronautica militare e il 9 Agosto 1945 fu assegnato come copilota del bombardiere della seconda missione nucleare sul Giappone.

Fred tenne un diario, anche se gli era stato proibito di farlo per paura potesse cadere in mano al nemico in caso di abbattimento, e da quegli appunti provengono le parti più interessanti di questo libro. Ognuno può avere l'opinione che crede sul bombardamento nucleare del Giappone, ma questo libro ne rivela un aspetto interessante ed inedito.

Non capisco la descrizione del prodotto che dice il libro sia stato pubblicato in Italia per la prima volta al mondo, dato che l'edizione in inglese è uscita nel 1999 con il titolo "Nagasaki, the mission that almost failed", in vendita su Amazon.com, come indicato peraltro a pagina 2 del libro stesso.

No comments:

Post a Comment

Click here to leave your comment. All comments are welcome and will be published asap, but offensive language will be removed.